Loading...

10 importanti sintomi della depressione

della depressione

10 importanti sintomi della depressione

La depressione è un disturbo medico comune e grave che può verificarsi a chiunque a qualsiasi età. L’articolo descrive dieci importanti sintomi della depressione e come la diagnosi della depressione si basa su queste caratteristiche.

Uno studio sui pazienti con depressione maggiore pubblicato nel 2015 ha mostrato che le emozioni auto-accusanti si sono verificate in oltre l’80% dei pazienti con disgusto / disprezzo di sé più frequenti della colpa, seguite dalla vergogna (15).

La maggior parte (85% dei pazienti) ha riferito di sentimenti di inadeguatezza e di emozioni autoaccuse come i sintomi più fastidiosi rispetto al 10% più angosciato da emozioni negative verso gli altri.

I pazienti con depressione spesso tendono a fraintendere eventi o piccoli insuccessi come prova di fallimenti personali (16).

Una paziente con depressione ha descritto i suoi sentimenti nel modo seguente (17):

“Dovrei essere una spia; Sono così bravo a condurre una doppia vita. Posso sorridere, mettere insieme una buona conversazione (dopo aver ignorato alcune chiamate e messaggi), ma la realtà è che tutte quelle interazioni “normali” felici mi esauriscono, e per questo mi sento in colpa.

Mi sento in colpa per voler urlare al mio ragazzo che sta solo cercando di capire. Mi sento in colpa per aver fatto preoccupare quelli più vicini a me. I miei genitori, il mio compagno, la mia famiglia e i miei amici, tutti cercano di supportarmi, per assicurarsi che non mi abbassi troppo. Come faccio a dire loro che non sono loro e non importa cosa fanno spesso mi sento solo a terra? Mi sento in colpa per il fatto che i loro sforzi per aiutare a volte peggiorano le cose.

Mi sento in colpa per aver annullato i piani dell’ultimo minuto. Voglio andare, voglio andare, ma spesso non ho la forza. Sono geniale nel trovare scuse, ma la vergogna che provo per deludere le persone è sempre presente.

Mi sento persino in colpa per essermi sentito in colpa. Forse alcune altre persone capiscono questo modo di pensare deformato. Direi a chiunque altro con la depressione di non essere così duro con se stesso, di riconoscere i propri sforzi. Ma per me, mi sento solo in colpa. ”

6. Disturbi del sonno (insonnia e ipersonnia) Nei pazienti con depressione possono verificarsi diversi tipi di disturbi del sonno. Il termine insonnia viene spesso utilizzato per descrivere i sintomi associati a questi disturbi del sonno.

L’insonnia può essere una difficoltà ad addormentarsi, svegliarsi frequentemente durante la notte con difficoltà a tornare a dormire, svegliarsi troppo presto al mattino o semplicemente un sonno non rinfrescante. Non è definito dal numero di ore dormite ma riflette la soddisfazione del sonno. L’insonnia è spesso associata a stanchezza, mancanza di energia, difficoltà di concentrazione e irritabilità.

LEGGERE  10 cose quotidiane che possono scatenare l'emicrania

La depressione può essere associata a difficoltà ad addormentarsi (insonnia iniziale).

Svegliarsi nel mezzo della notte (insonnia media) o prima del solito (insonnia terminale) con difficoltà ad addormentarsi è comune. Possono verificarsi anche sonno notturno prolungato o diurno (ipersonnia).

Circa tre quarti dei pazienti depressi presentano sintomi di insonnia e l’ipersonnia è presente in circa il 40% dei giovani adulti depressi e nel 10% dei pazienti più anziani, con una preponderanza nelle donne (18).

importanti sintomi della depressione

Il sonno disturbato è un sintomo molto angosciante che ha un impatto significativo sulla qualità della vita nei pazienti depressi (19).

Molti pazienti con depressione si svegliano prematuramente nelle prime ore del mattino, incapaci di riaddormentarsi. Questo risveglio mattutino è spesso associato a disforia e pensieri depressivi, e talvolta c’è una sensazione agitata, persino panica. Questo può spesso migliorare durante il giorno e le serate sono spesso più confortevoli.

7. Disfunzione neurocognitiva (difficoltà a concentrarsi, ricordare o prendere decisioni) La disfunzione neurocognitiva è comune nei pazienti con depressione (20).

La perdita di memoria e l’incapacità di concentrarsi o concentrarsi possono essere pronunciati. La memoria di lavoro, la fluidità e le capacità di pianificazione e risoluzione dei problemi possono essere compromesse.

Le persone depresse spesso sentono di non riuscire a concentrarsi. Comprendere ciò che stai leggendo può diventare difficile e influire sulla capacità di memorizzare informazioni. Ciò può influire negativamente sul divertimento quando si legge per piacere.

La capacità di ricevere informazioni o indicazioni può essere compromessa. Potremmo apparire facilmente distratti. Ciò può influire sulle prestazioni a scuola e al lavoro. A volte questi sintomi possono essere interpretati erroneamente come mancanza di interesse o considerazione.

Nella maggior parte dei casi, la disfunzione neurocognitiva nella depressione si distingue facilmente da quella causata dalla demenza.

8. Variazione dell’appetito e del peso corporeo Riduzione dell’appetito e perdita di peso sono comuni nei pazienti con depressione. Tuttavia, possono verificarsi anche aumento dell’appetito e aumento di peso.

I cambiamenti nelle abitudini alimentari sono spesso correlati ad altri sintomi della depressione, come la mancanza di energia, l’interesse o il piacere delle attività.

Mentre una perdita di appetito è comune nella depressione, la tristezza o la mancanza di valore vissuta da molti pazienti può essere associata a un eccesso di cibo (alimentazione emotiva). Il mangiare emotivo è mangiare in risposta alla fame emotiva piuttosto che fisica.

9. Disturbi psicomotori (irrequietezza, irritabilità, ritardo) I disturbi psicomotori che sono comuni nella depressione comprendono sia l’agitazione che il ritardo (16).

L’agitazione psicomotoria è una serie di movimenti involontari, non produttivi o senza scopo. Nei pazienti con depressione, questo può presentarsi come strizzare la mano, stimolare e agitare.

LEGGERE  15 domande e risposte su demenza e deficit cognitivo

Il ritardo psicomotorio è un rallentamento del pensiero e dei movimenti fisici e può includere un rallentamento dei movimenti del corpo, del pensiero e della parola.

della depressione

10. Pensieri di suicidio o morte I pazienti depressi sperimentano spesso pensieri ricorrenti di morte. L’ideazione suicidaria si verifica spesso e sussiste il rischio di tentativi di suicidio in alcuni pazienti con depressione (21).

A volte, l’ideazione suicidaria è passiva. I pazienti spesso considerano la vita non degna di essere vissuta e che la famiglia e gli amici più stretti starebbero meglio se il paziente fosse morto.

Al contrario, l’idea suicida attiva è contrassegnata dal pensiero di voler morire o suicidarsi (16). Potrebbero esserci piani di suicidio e atti preparatori (ad es., Selezionare l’ora e il luogo, la scelta del metodo o scrivere una nota sul suicidio). Tale comportamento indica che il paziente è gravemente malato.

L’ideazione suicidaria è di solito preceduta da disperazione e aspettative negative per il futuro. Il paziente può considerare il suicidio come l’unica opzione per sfuggire a un dolore emotivo e spesso fisico intenso e infinito

In modo allarmante, molti pazienti con ideazione suicidaria non sono stati riconosciuti come affetti da depressione. In un ampio studio canadese, il 48% dei pazienti con ideazione suicidaria e il 24% di coloro che avevano compiuto un tentativo di suicidio riferivano di non ricevere cure o addirittura di percepire la necessità di cure (22). I ricercatori hanno concluso che la ricerca futura dovrebbe essere indirizzata alla ricerca di modi migliori per identificare questi individui e affrontare gli ostacoli alla loro cura e altri fattori che potrebbero interferire con il loro aiuto ricevente.

Il tasso annuale di suicidi negli Stati Uniti è di circa 13 per 100.000 individui. Il suicidio è la decima causa della causa della morte. Nel 2014, il numero totale di decessi per suicidio negli Stati Uniti è stato di 42.773 (23). Ciò equivale a 117 morti per suicidio ogni giorno.

È noto che determinate occupazioni e professioni possono essere più suscettibili alla depressione e al suicidio. Le professioni che richiedono interazioni frequenti o difficili con il pubblico o i clienti e che presentano alti livelli di stress e bassi livelli di attività fisica sembrano essere a rischio più elevato (24).

La professione medica ha il più alto rischio di morte per suicidio di qualsiasi professione o professione. Altre professioni ad alto controllo e altamente regolamentate come forze dell’ordine, esercito e professione legale possono avere maggiori probabilità di sperimentare depressione e comportamenti suicidari e meno probabilità di cercare un intervento a causa dello stigma associato e delle possibili implicazioni delle licenze (25).

LEGGERE  18 Importanti cause di mancanza di respiro - Dispnea spiegata

Ricerche recenti suggeriscono che il suicidio è tre volte più probabile negli individui che hanno subito una commozione cerebrale, quindi le occupazioni che potrebbero provocare lesioni alla testa possono essere predisposte al suicidio, con o senza depressione concomitante (26, 27).

Alcuni pazienti con depressione hanno descritto i loro pensieri sul suicidio sul sito web The Mighty (27). Ecco alcuni esempi:

“Sembra che tu sia tutto solo e indipendentemente da ciò che ti è stato detto, senti che non è vero o non importa. Sembra che tu debba solo finire tutto perché sei così stanco di combattere ogni singolo giorno “.

“Non mi ero reso conto di quello che stavo provando fino a quando non ne sono uscito. Mi sembrava di non respirare, di annegare e qualcuno teneva la testa sott’acqua. Ero perso, da solo e non c’era altra via d’uscita. Nessuno mi ha capito e nessuno lo avrebbe mai fatto. Quando finalmente mi sono liberato dei profondi pensieri suicidi, sono stato in grado di vederli per quello che erano, non prima o durante. Mi sono sentito soffocato dalle emozioni e accecato da esse. ”

“Un dolore costante nel mio cuore, nei miei polmoni, nei miei polsi, nelle mie gambe, nella mia mente e nella bocca del mio stomaco. Il dolore che non mi dice nulla è sacro; tutto è inutile. Che nulla ha mai avuto o avrà mai importanza. Perché devo continuare a respirare? Perché devo alzarmi dal letto ogni giorno quando sono così incredibilmente stanco? Ti senti completamente inutile, al punto che ti chiedi se i tuoi figli starebbero meglio senza di te. ”

“Il pensiero della morte si è formato come un mostro nella mia testa. È dopo di me; Non posso scappare da esso. Non voglio morire, ma non voglio nemmeno vivere. Il dolore è troppo forte, quindi penso disperatamente di non poter prendere un altro giorno. Ma nel profondo di me, ho sempre un duro desiderio di vedere un altro giorno – come istinto umano, immagino. Ho preso questa piccola sensazione per continuare. Spero che tutti gli altri [anche]. “

“E se la depressione mi ha insegnato una cosa, è questa: che tesoro raro e bello è il semplice dono umano della gioia. Per me adesso, la gioia – la nostra capacità di deliziarci l’un l’altro e il mondo – è il motivo per cui siamo qui. È così semplice. E mi sento in dovere di spargere la voce. ”Giles Andrea Diagnosi della depressione I sintomi della depressione possono comprendere i seguenti.

Tagged : # # #

Scotti Saverio