Loading...

I rischi per la salute di essere un assistente di volo

I rischi per la salute di essere un assistente di volo

Gli assistenti di volo sono sensibili a molte esposizioni lavorative legate alla salute. L’articolo discute i principali rischi per la salute associati alla professione.

assistente di volo

Negli anni ’60, l’alta moda arrivò nei cieli. L’eleganza trattenuta è stata sostituita da minigonne e pantaloni caldi e le hostess sono diventate uno strumento di marketing per le compagnie aeree.

Le parole della hostess di Braniff Muffet Webb che nel 1956 vinse il primo concorso Miss Skyway (un concorso di bellezza per assistenti di volo) riflettono certamente il sottotono quando ha detto; “Tua moglie sa che stai volando con noi?”

A quei tempi, essere una hostess aerea divenne un lavoro estremamente popolare. Nel 1967, TWA accettò meno del tre percento dei suoi candidati, un tasso di accettazione inferiore a quello di Harvard (6).

Modern Day Con la Airline Deregulation Act del 1978, la legge federale degli Stati Uniti ha liberalizzato l’industria aerea, eliminando il controllo del governo federale su aree quali tariffe, rotte e ingresso sul mercato di nuove compagnie aeree (7).

La struttura per età degli assistenti di volo è cambiata radicalmente dal 1980. Mentre gli assistenti di volo erano più giovani della forza lavoro statunitense nel 1980, ora sono più anziani, quindi un mercato libero è stato introdotto nel settore delle compagnie aeree commerciali, portando ad un aumento del numero di voli, tariffe più basse, numero crescente di passeggeri e consolidamento dei vettori.

Di conseguenza, volare è diventato meno di un lusso.

La parola “hostess” è caduta in disgrazia ed è stata sostituita dalla “assistente di volo” più neutrale rispetto al genere.

La struttura per età degli assistenti di volo è cambiata radicalmente dal 1980. Mentre gli assistenti di volo erano più giovani della forza lavoro statunitense nel 1980, ora sono più anziani (8).

Oggi ci sono oltre 100.000 assistenti di volo negli Stati Uniti (9).

Secondo l’Ufficio di ricerca sulla popolazione, la metà di tutti gli assistenti di volo ha 45 anni e più e quasi il 22 percento ha 55 anni e più.

Sebbene gli assistenti di volo continuino ad essere prevalentemente femmine, i maschi hanno aumentato la loro presenza negli Stati Uniti tra il 1980 (19,3 maschi per 100 femmine) e il 2007 (26,4 maschi per 100 femmine) (8).

Dal 1980 c’è stato anche un drammatico cambiamento nei guadagni degli assistenti di volo negli Stati Uniti. Dopo essersi adeguati all’inflazione, i salari orari mediani sono diminuiti del 26% tra il 1980 e il 2007. Al contrario, i salari orari mediani di tutti i lavoratori statunitensi sono aumentati 13 percento durante questo periodo (8).

LEGGERE  Chiarezza colesterolo o più disparità

I paesi asiatici continuano a utilizzare gli assistenti di volo come uno dei loro punti di forza unici. Gli assistenti di volo devono essere fisicamente attraenti e in forma e rientrare in un severo requisito di età, altezza e peso.

Sebbene gli assistenti di volo continuino ad essere prevalentemente donne, i maschi hanno aumentato la loro presenza negli Stati Uniti tra il 1980 (19,3 maschi per 100 femmine) e il 2007 (26,4 maschi per 100 femmine). I rischi per la salute di essere un assistente di volo Nonostante l’ambiente professionale unico, la salute le conseguenze del lavoro dell’assistente di volo non sono state studiate intensamente.

Gli assistenti di volo

Gli assistenti di volo sono continuamente esposti a una serie di esposizioni legate al lavoro come scarsa qualità dell’aria in cabina, radiazioni ionizzanti cosmiche, elevati livelli di ozono, pesticidi da disinfezione in cabina, alti livelli di rumore professionale, disturbi del ritmo circadiano, pesanti richieste di lavoro fisico e verbale e molestie sessuali (10).

L’assistente di volo è l’unica persona su un aeromobile che è impegnata in un’intensa attività fisica a livelli di ossigeno ridotti (11). Quindi i loro rischi per la salute possono differire in modo significativo da quelli di piloti e passeggeri

Le informazioni più recenti e affidabili sui rischi per la salute di essere un assistente di volo provengono dallo Studio sulla salute degli assistenti di volo di Harvard (FAHS) (12, 13).

Lo studio è iniziato nel 2007 e da allora ha reclutato oltre 12.000 persone in 2 ondate (14).

L’ambiente della cabina L’altitudine di crociera degli aeromobili commerciali viene generalmente mantenuta tra 30.000 e 45.000 piedi (da 9.100 a 13.700 m). Poiché la bassa pressione atmosferica a tali altezze non è compatibile con la sopravvivenza, le cabine degli aerei vengono pressurizzate durante il volo all’equivalente da 1.500 a 2.400 m (5.000 a 8.000 piedi) sul livello del mare (15).

Quindi, la pressione parziale dell’ossigeno nell’aria della cabina a quota di crociera è inferiore del 25-30% rispetto al livello del mare.

Una parte dell’aria della cabina (40-50%) viene fatta ricircolare e pulita con filtri speciali, mentre il resto è derivato dall’aria esterna (aria di spurgo). L’umidità a bordo varia dal 6 al 18% a seconda del compartimento. L’umidità ottimale varia tra il 40-70%. Quindi, l’aria della cabina è arida (16).

LEGGERE  Qual è la vera causa delle malattie cardiache Colesterolo o infiammazione

Il sistema di aria condizionata e ventilazione su aeromobili commerciali mantiene bassi conteggi di microrganismi nella cabina. Tuttavia, ci sono segnalazioni di individui che contraggono diverse malattie infettive attraverso la trasmissione aerea (17, 18).

Frequenze più elevate rispetto a quelle standard di gastroenterite virale, raffreddori e sintomi simil-influenzali sono riportate a bordo di assistenti rispetto ad altre professioni (19).

Mentre i filtri antiparticolato ad aria ad alta efficienza (HEPA) limitano efficacemente il rischio di trasmissione della malattia, la trasmissione da persona a persona nella cabina dell’aeromobile può occasionalmente causare gruppi di infezioni come SARS, tubercolosi, coryza, influenza, morbillo e meningite. Inoltre, gli assistenti di volo possono essere esposti a rischi di malattie infettive durante una sosta.

Per decenni, gli assistenti di volo sono stati esposti al fumo passivo del tabacco. Alcune delle condizioni di salute causate dal fumo passivo negli adulti includono la malattia coronarica, l’ictus e il cancro ai polmoni (20).

Qualità dell’aria in cabina Si è verificata una riduzione significativa dei rischi tossicologici nell’ambiente in cabina dall’eliminazione del fumo a bordo di aeromobili commerciali (21).

Oggi, le preoccupazioni generali sulla qualità dell’aria spesso si concentrano sulla secchezza dell’aria.

È stato segnalato che un’esposizione prolungata all’aria secca causa sintomi di irritazione locale come naso chiuso, mal di occhi, naso, gola e respiro sibilante o sintomi come mal di testa, affaticamento e difficoltà di concentrazione.

In uno studio svedese sugli assistenti di volo pubblicato nel 2005, il reclamo più comune sulla qualità dell’aria in cabina era l’aria secca (53%). L’equipaggio della compagnia aerea presentava più sintomi della pelle nasale, della gola e della mano, rispetto agli impiegati (22).

preoccupazioni generali sulla

Tuttavia, nonostante alcuni recenti miglioramenti, sussistono ancora serie preoccupazioni riguardo agli incidenti di qualità dell’aria che colpiscono gli assistenti di volo (23).

Gli assistenti di volo possono essere esposti alla contaminazione dell’aria nella cabina a causa di sostanze tossiche provenienti dall’aria di spurgo del motore, dall’ozono (negli aerei di linea non dotati di convertitori catalitici) o da fonti all’interno della cabina passeggeri.

Sono stati segnalati molti casi di sintomi gravi da contaminazione dell’aria in cabina.

Sebbene gli effetti immediati sulla salute dell’esposizione all’aria contaminata della cabina siano stati relativamente ben documentati, la causa, la diagnosi e il trattamento degli effetti a lungo termine sono ancora oggetto di discussione. Tuttavia, perché solo alcuni occupanti di cabina sono particolarmente colpiti e non altri non sono chiari (24).

LEGGERE  Spiegazione della ferritina sierica di ferritina alta e bassa

Secondo diversi dati ottenuti da tre compagnie aeree statunitensi, le stime di frequenza degli eventi di contaminazione dell’aria di spurgo vanno da 0,09 a 3,88 incidenti per 1.000 cicli di volo. Utilizzando la stima più bassa di 0,09 eventi per 1.000 cicli di volo, potrebbero esserci in media da due a tre eventi di aria di spurgo contaminati ogni giorno (25).

Il termine “sindrome aerotossica” è una frase usata da alcuni esperti per descrivere gli effetti sulla salute a breve e lungo termine causati dall’aria contaminata della cabina (26). Tuttavia, il concetto di sindrome aerotossica come entità ben definita non è ancora riconosciuto dalla comunità della medicina aeronautica (27).

Radiazioni ionizzanti cosmiche Le radiazioni ionizzanti cosmiche sono una forma di radiazione proveniente dallo spazio. Una minima quantità di questa radiazione raggiunge la terra.

A quote di volo, i passeggeri e i membri dell’equipaggio sono esposti a livelli più elevati di radiazioni ionizzanti.

Le esposizioni alle radiazioni cosmiche sui velivoli includono le radiazioni cosmiche galattiche, che sono sempre presenti e gli eventi di particelle solari, a volte chiamati “brillamenti solari (28)”.

Le prove suggeriscono che le radiazioni ionizzanti cosmiche causano il cancro nell’uomo (29). Le radiazioni ionizzanti sono anche note per causare problemi riproduttivi.

Il Consiglio nazionale per la radioprotezione e le misure ha riferito che l’equipaggio ha la più alta dose media annuale effettiva (3,07 mSv) di tutti i lavoratori esposti alle radiazioni negli Stati Uniti (30).

La European Cockpit Association (ECA) raccomanda ai vettori aerei di informare i potenziali nuovi dipendenti sull’esposizione alle radiazioni prima del reclutamento. Tutti i dipendenti devono essere consapevoli del fatto che il volo ad alta quota li espone a livelli di radiazioni ionizzanti significativamente più elevati con implicazioni per la salute associate (31).

Ridurre i tempi di esposizione volando meno ore può aiutare a ridurre i limiti annuali delle ore di volo nell’interesse della sicurezza del volo.

Allo stesso modo, i membri dell’equipaggio di condotta possono influenzare le loro esposizioni alle radiazioni per tutta la vita facendo uso delle loro opzioni relative alla selezione dei tipi di aeromobili pilotati, ai tipi di operazioni (a corto / lungo raggio) e alla loro età di pensionamento. Gli operatori aerei sono incoraggiati a fornire agli equipaggi la possibilità di tali scelte di carriera.

A quote di volo, membri dell’equipaggio e passeggeri sono esposti a livelli più elevati di radiazione ionizzante cocmicCancer

Tagged : # # # #

Scotti Saverio